Itinerari
terminale
Escursionistici
SELEZIONE DI ESCURSIONI NELL'AREA DEI MONTI MARTANI
immagine SELEZIONE DI ESCURSIONI NELL'AREA DEI MONTI MARTANI
Clicca per ingrandire
MONTE TORRE MAGGIORE DA CARSULAE

Questa bellissima escursione riesce a collegare luoghi di notevole interesse storico ed

archeologico, attraverso un cammino che si snoda “attraverso i secoli” tra stupendi boschi

di leccio e praterie sommitali.

Si parte da Carsulae, antico municipio romano sulla via Flaminia, si tocca il convento

francescano dell'Eremita, ed infine si raggiunge la stupenda cima di Torre Maggiore, sito di

enorme importanza perché conserva le vestigia di un complesso cultuale monumentale di

epoca romana, a sua volta edificata su un precedente luogo di culto della civiltà italica

degli Umbri, risalente almeno al VI sec. a. C.

DURATA: 6h circa

DISLIVELLO: 700 m circa in salita

DIFFICOLTA': E



DA CESI A TORRE MAGGIORE

I segreti di una montagna attraverso venticinque secoli di storia.

Un cammino sui suggestivi sentieri che collegano Cesi a S.Erasmo e Torre Maggiore

(Terra Majura), fra splendidi boschi di leccio. Una montagna che passo dopo passo rivela i

segreti di epoche passate, dalla protostoria all'epoca contemporanea. La sua posizione

strategica rispetto alla conca ternana ma anche centrale rispetto alla catena dei Monti

artani e quindi di tutta l'Umbria meridionale, ne fece da sempre un luogo di assidua

frequentazione e perciò sede sia di insediamenti abitativi, sia di monumenti cultuali di

epoca pre-romana e romana (oltre a Cesi la spianata del Monte Eolo e la sommità del

monte Torre Maggiore) ed infine di un monastero medievale (Monte Eolo - Sant'Erasmo)

appartenente all'Ordine Benedettino, di cui oggi resta intatta la sola chiesa. Per lo stesso

motivo sono diffuse anche istallazioni di presidio lungo i suoi pendii, risalenti al medioevo

(torrette). Sempre alle pendici di monte Torre Maggiore, sul versante opposto, il convento

francescano dell'Eremita (La Romita), già selezionato come luogo di preghiera da eremiti

e poi dallo stesso Poverello di Assisi.

Durata: 5h 30’

Dislivello: 700 m

Difficoltà: E


MONTE TORRICELLA

La montagna ternana è punteggiata in tutta la sua estensione da istallazioni di età pre-

romana. Un vero e proprio libro aperto

da leggere per ricostruire il passato precedente la

storia vera e propria, ovvero quella storia non documentata da copiose testimonianze

scritte. E' la cosiddetta "protostoria" o storia pre-romana, di cui le nostre montagne offrono

numerose suggestioni sparse nel territorio, spesso di difficoltosa decifrazione.La cima del

monte Torricella è una di queste.

L'itinerario è un viaggio di conoscenza attraverso questa affascinante era della nostra

storia e dei nostri antenati, a cui si aggiunge il piacere di un ambiente caratterizzato dalla

ricchezza della vegetazione e dalla bellezza dei panorami. L'escursione, fino alla Forcella

di Mezzo, meglio nota localmente come Montagna della Croce, rappresenta uno degli

itinerari e delle mete tradizionali dei cittadini di Terni.

DURATA: 4h 30'

DISLIVELLO: 750 m

DIFFICOLTA': E



PIZZO D'AIANO

La meta è il percorso, in quanto la cima è sicuramente secondaria poiché intermedia tra le

due importanti elevazioni di Monte Torricella e Monte Torre Maggiore. Ciò non toglie

motivo di fascino a questa escursione, che parte dalla Chiesa della Madonna dell'Ulivo (il

nome originario è San Giovanni di Piedimonte) e risale la stupenda Val di Noce dopo aver

aggirato il bastione roccioso della Penna di Piedimonte, nota anche come Penna della

Rocca a motivo della presenza, al culmine di una guglia di roccia, dei resti di una Rocca

medievale che presidiava l'importante valico.

DURATA: 4h

DISLIVELLO:750 m

DIFFICOLTA': E


LA COSTA - SCOPPIO - FIRENZUOLA

Il fascino di un paese abbandonato, Scoppio, costruito su uno sperone di roccia a guardia

del sottostante Fosso della Matassa a sua volta di notevole interesse come sito

naturalistico per l'abbondanza di affioramenti fossiliferi.

Stupendo itinerario alle pendici dei Monti Martani, che congiunge la meta principale al

piccolo abitato di La Costa, al borgo di Firenzuola ed all’omonimo caratteristico lago. Un

ambiente dalle forti suggestioni storiche, paesaggistiche e naturalistiche, di cui vale la

pena illustrare i principali monumenti.

Durata: 4h 30’ circa

Dislivello: 350 m circa

Difficoltà: E


DA MACERINO A SCOPPIO

Cosa resta delle Terre Arnolfe? La presente escursione è un viaggio tra borghi e pievi

testimoni di una storia plurisecolare. Di notevole suggestione anche la ricchezza del

patrimonio naturale e paesaggistico. Ogni passo concede scorci su un territorio

caratterizzato in passato da una economia agricola assai fiorente, dove i terreni coltivati o

destinati al pascolo si alternano a lembi di bosco tutt'ora integro.

acerino, Messenano, Scoppio, Firenzuola sono solo alcuni di questi castelli appartenenti

al feudo delle Terre Arnolfe, mentre il fosso della Matassa esercita una potente forza di

attrazione per i suoi caratteri morfologici e per l'abbondanza degli affioramenti fossiliferi.

Durata: 6h 40’ circa

Dislivello: 300 m circa in salita

Difficoltà: E



CIMA PANCO

Una bellissima escursione per conoscere da vicino un'area montuosa dell'Umbria tra le più

ricche di storia e di suggestioni paesaggistiche.

Il cammino muove dalle pendici dei Monti Martani e congiunge la meta principale, il paese

abbandonato di Scoppio, al piccolo abitato di La Costa ed alla montagna di Cima Panco.

Durata: 4h 30'

Dislivello: 500 m

Difficoltà: E


MONTE COMUNE

Questa escursione ad indirizzo naturalistico ma soprattutto storico-archeologico, muove da

Acquasparta per raggiungere Monte Comune, la cui sommità conserva tutt'ora i resti

apprezzabili di un sito di altura ascrivibile alla civiltà italica degli Umbri. Il “castelliere” si

trovava a presidiare un transito assai importante per l'economia pastorale locale fin dalla

protostoria, la cosiddetta “Via delle Pecore”, che conserverà la sua importanza fino a che

sopravviverà l'economia pastorale.

Durata: 4h

Dislivello: m 500

Difficoltà: E


MONTE FORZANO – ABBAZIA DI S.PIETRO IN MONTE

L'itinerario assembla diversi motivi di interesse che lo rendono particolarmente meritevole

di attenzione. L'ambiente ricco di boschi e prati per il pascolo, la successione di paesaggi

e scorci panoramici su tutta la regione, l'inghiottitoio carsico del Pozzale sono solo il

magnifico contesto in cui si inseriscono indizi della storia pre-romana, ma soprattutto la

stupenda Abbazia Benedettina di San Pietro in Monte, edificata sui resti di una struttura

romana.

DURATA: 6h 30'

DISLIVELLO: 500 m

DIFFICOLTÀ: E

Per effettuare qualsiasi escursione fra quelle elencate è possibile contattare la Guida

Amb

ientale Escursionistica Alessio Sugoni ai seguenti recapiti:

Tel. 333 9083538 – 0744 1940607

e-mail: i nfo@trekking i numbria. i t


OSSERVAZIONI

Gli itinerari qui elencati rappresentano solamente una selezione fra le innumerevoli

possibilità di escursione, di differente difficoltà, nell'area della Montagna Ternana e dei

onti Martani. I luoghi di partenza sono facilmente raggiungibili dall'abitato di San Gemini.

L'area è particolarmente ricca di testimonianze storiche e monumentali di diverse epoche

della storia umana, è punteggiata da borghi-castello, pievi, piccole chiese rurali ma anche

da importanti centri poiché si trova nelle vicinanze di importanti tracciati viari di epoca

protostorica e storica. In particolare è fiancheggiata dal tracciato della antica via Flaminia,

vettore della romanizzazione dell'Umbria e dell'area centro-italiana, ma anche attraversata

da importanti itinerari più antichi come la “via delle pecore” o la “via petrosa”. Di notevole

importanza anche il patrimonio naturale e paesaggistico, per l'abbondanza di boschi, prati

pascolo e terreni coltivati che testimoniano della presente o passata ricchezza dell'attività

agro-silvo-pastorale.

SCALA DELLE DIFFICOLTÀ ESCURSIONISTICHE

T = Itinerario Turistico (facile)

E = Itinerario Escursionistico (medio)

EE = Itinerario per Escursionisti Esperti (difficile)

Testi e Foto di Alessio Sugoni – Guida Ambientale Escursionistica

Per ulteriori informazioni:

Tel. 333 9083538 - 0744 1940607

i nfo@trekk i ng i numbr i a. i t

www.trekking i numbria. i t

Alessio Sugoni

Guida Ambientale Escursionistica

Regione Umbria n.138

Associato ad Aigae - Formatore

Tel. 333 9083538 - 0744 1940607

info@trekking i numbria . it_

www . trekkinginumbria . it

Giostra dell'Arme
terminale
button photogallery
button videogallery